pentacolo elementi

Prosegui con:
I 4 ELEMENTI NELLA VITA QUOTIDIANA
EQUIIBRARE GLI ELEMENTI DENTRO DI NOI
AKASHA, IL PRIMO ELEMENTO INVISIBILE

I 4 ELEMENTI E GLI SPIRITI ELEMENTALI

I quattro elementi rivestono un ruolo importante in magia, legati alle forze naturali e alla vita stessa in generale. La a tradizione magica più antica ha assegnato agli spiriti degli elementi delle sembianze quasi "umane" allo scopo di avvicinarli alla nostra limitata comprensione in quanto essi sono eterei ed impalpabili e sfuggono a qualsiasi descrizione. Si possono però percepire e soprattutto è possibile accostarvisi con estremo rispetto per assicurarsene la protezione durante lo svolgimento di un rituale. Gli elementi ci circondano e sono dentro di noi come mattoncini vitali e gli Elementali sono l'espressione del loro potere.
Il grande Papus affermava che essi non si fanno domande sulla moralità di chi li invoca e nemmeno sulla natura delle richieste che vengono loro rivolte. Sono come animali che eseguono degli ordini senza sindacare sulla natura delle richieste mosse. Questo però non vuol dire che sono al nostro completo servizio in modo assoluto o che rispondono a tutti indiscriminatamente. Per prima cosa non bisogna temerli.
Il rispetto è una condizione fondamentale.
Se rispettiamo la natura sotto ogni sua espressione è possibile che ci ascoltino più volentieri e che siano ben disposti a darci il loro aiuto. Per sua natura la strega è alleata con tutte le forze naturali, una strega non farebbe mai del male ad animali, natura e a tutto il creato in quanto essa sa che questa è la condizione primaria per poter essere ascoltati ed esauditi. Essere in simbiosi e armonia con il tutto che ci circonda.
Vediamone quindi le caratteristiche e le corrispondenze degli Elementi e degli Spiriti Elementali.
dama con gufo

Corrispondenze utili
per assicurarsi la protezione
di questi spiriti :

ELEMENTO ARIA
Punto Cardinale: est
Stagione:primavera
Ora del Giorno: alba
Metalli: argento
Segni zodiacali:
gemelli, bilancia, acquario
Colori: giallo
Pietre: topazio
Spiriti Elementali: silfidi e villi
Luoghi naturali:
alta montagna, pianura ventosa
Strumento: incensiere
Agiscono su: saggezza, movimento, ispirazione, sogni, divinazione
ELEMENTO TERRA
Punto Cardinale: Nord
Stagione: Inverno
Ora del Giorno: la notte
Metalli: diaspro e perle nere
Segni zodiacali:
Toro, Vergine e Capricorno
Colori: verde, marrone e nero
Pietre: cristalli
Spiriti Elementali: gnomi
Luoghi naturali:
montagne, boschi, grotte e campi
Strumento: il pentacolo
Agiscono su: fertilità, forza, materialità, ricchezza



Invocazione cabalistica di Salomone:

Potenze del Regno, siate sotto il mio piede sinistro e nella mia mano destra;
Gloria ed Eternità toccate le mie due spalle e conducetemi sulle vie della vittoria; Misericordia e Giustizia siate equilibrio e splendore della mia vita;
Intelligenza e Saggezza datemi la Corona, spiriti di Malchut, conducetemi fra le due colonne su cui poggia tutto l'edificio del tempio; angeli di Netsah e di Hod ponetemi sulla pietra cubica di Jesod.
O Ghedulael! O Gheburael! O Tiferet! Binael, sii il mio amore; Ruach Hochamel, sii la mia luce; sii quello che sei e quello che sarai o Keteriel!
Ischim, assistetemi in nome di Sadday!
Cherubin, siate la mia forza in nome di Adonai!

Beni-Elohim siate miei fratelli nel nome del Figlio e per le virtù di Zebaoth.
Elohim, combattete per me in nome del Tetragrammaton.
Malachim, proteggetemi nel nome Jeuve.
Seraphim, epurate il mio amore nel nome di Eluch.
Hasmalim, rischiaratemi con gli splendori di Eloi e di Scekinah.
Aralim, operate;
Ofonim, girate e splendete.
Haioth a Kadosh, gridate, parlate, ruggite:
Kadosh Kadosh Kadosh, Shadday, Adonay, Jotchavah, Eieazereie.

Alleluja - Alleluja - Alleluja Amen!





GLI SPIRITI ELEMENTALI DELL'ELEMENTO FUOCO:
LE SALAMANDRE

Le Salamandre, gli spiriti elementali del fuoco, sono le più forti e potenti fra tutti gli esseri elementali. Sono bellissime, agili e snelle e c'è chi le descrive come lingue di fuoco o come sfere luminose. Vivono nei pressi di vulcani attivi o in zone desertiche.
Se invocate esse infondono coraggio e spingono all'azione, anche se si mostrano raramente agli esseri umani. Per evocarle l'ora migliore è quella del mezzogiorno ed è preferibile farlo muniti di acqua benedetta.


GLI SPIRITI ELEMENTALI DELL'ELEMENTO ARIA:
LE SILFIDI E LE VILLI

Spiriti dell'aria, creature evanescenti, le Silfidi vivono nel vento e si spostano con le correnti d'aria. Possono vivere anche mille anni mantenendo sempre un aspetto giovane. Aiutano gli uomini a sviluppare la creatività ma spesso sono ingannevoli. E' quindi preferibile portare con se un sasso abbastanza grande quando le si vuole evocare, al mattino presto e rivolti ad est, recandosi in luoghi notoriamente ventosi come le pianure o le alte montagne. Le Villi invece sono spiriti della notte che vagano attorno ai cimiteri o ai crocevia. Le Villi hanno dei lunghi abiti bianchi e vaporosi e fanno impazzire gli uomini che trovano sul loro cammino condannandoli a danzare fino a fargli scoppiare il cuore.

GLI SPIRITI ELEMENTALI DELL'ELEMENTO ACQUA:

LE ONDINE O NINFEE

Vivono in fiumi, laghi, sorgenti, negli stagni e nelle cascate. Possono assumere l'aspetto della spuma che cavalca le onde o quello di luci luminosissime nei toni del blu o verde. A volte assumono anche le sembianze umane e sono raffigurate come creature per metà donne e per metà pesce come le mitiche sirene. Sono giovani fanciulle diafane, con fiori e ghirlande nei capelli. Amano danzare, cantare, nuotare, filare e tessere sempre vicine al loro elemento naturale. Queste creature sono spesso pericolose perchè nessun uomo riesce a resistere al loro canto misterioso e alla loro bellezza. Una volta attirato il malcapitato vicino al mare, queste creature lo attirano a se affogandolo. I momenti migliori per vederle sono quelle dell'alba e del crepuscolo e per proteggersi da esse basta portare con se un rametto di salice. Il potere degli spiriti elementali dell'elemento acqua è doppio: può essere sia buono sia cattivo; tutto sta in ciò che ad esse vogliamo chiedere.

GLI SPIRITI ELEMENTALI DELL'ELEMENTO TERRA:

GLI GNOMI E LE DRIADI


Queste piccole creature, gli GNOMI, hanno delle caratteristiche differenti a quelle degli Elfi. Mentre questi ultimi hanno l'aspetto slanciato, benchè siano di minima statura, gli GNOMI sono molto più piccoli e tozzi. Sono profondi conoscitori della divinazione, dei minerali, del regno sotterraneo e delle virtù delle erbe. Vivono nei boschi e nelle grotte e possono, se lo vogliono, aiutare gli uomini a trovare tesori nascosti, a scoprire miniere di pietre preziose, a coltivare con amore e successo il giardino. Se invocati ci aiutano a trasformare i progetti in realtà. Le Driadi sono fanciulle di grande bellezza. Indossano abiti verdi o marroni del tutto simili a quello delle foglie o del tronco dei rami degli alberi, di solito noci o quercie, sui quali trascorrono una vita riservata. La vita di queste creature è legata all'albero di cui sono custodi e se l'albero muore o viene tagliato, anch'esse seguono la sua sorte. Hanno il potere di dare miraggi.
Sovente il potere degli spiriti elementali della terra è considerato negativo e quindi è meglio evitare di evocarli o, perlomeno, di farlo con molta cautela e quando si è raggiunta l'esperienza necessaria.


Rituale con le candele disposte a pentagramma
Questo rituale serve per attirare su di se il favore degli spiriti Elementali. E' molto semplice e può essere fatto quando la terra è investita dalle Maree Tattwa ( vedi capitolo sulle date e i sabbat a questa pagina LE MAREE TATTWA - QUANDO ESEGUIRE UN RITO ).
Occorrono 5 candele colorate dei colori graditi agli Elementali. Gialla per l'aria, marrone per la terra, blu o azzurra per l'acqua, rossa per il fuoco e bianca per la punta superiore che rappresenta lo spirito. Vanno disposte come nella immagine qui a lato. In alto lo spirito, candela bianca; sulla pinta a destra l'acqua; candela celeste; sulla punta a sinistra l'aria, candela gialla; sulla punta a destra in basso il fuoco, candela rossa e sulla punta a sinistra in basso la candela marrone rappresentante l'elemento terra. Si accende un incenso profumato composto in parti uguali da: Resina mastice - Storace nero - Artemisia - Mirra - Olibano - tutti ridotti in polvere fine e bruciati su una pasticca di carboncino. ( Rivolgersi in erboristeria ). Sui fumi dell'incenso passare le candele, vestirle ( in gergo magico la "candela vestita" è unta con olio di oliva in modo leggero ) poi disponetele e accendetele iniziando dalla prima in alto e procedendo in senso orario e quindi: la candela dello spirito, la candela dell'acqua, la candela del fuoco, la candela della terra e in ultimo la candela dell'aria.

Il rituale si apre battendo il piede destro a terra per 5 volte,
un colpo per ogni Spirito elementale come saluto e incitamento ad ascoltare e poi si recita l'invocazione ai 4 elementi e l'invocazione cabalistica di Salomone riportata qui a sinistra. Quedst'ultima si può recitare all'inizio di qualsiasi rito.


INVOCAZIONE AI 4 ELEMENTI

"Vieni a me aria fresca e pulita, concedimi il potere della mente, mantierni i miei pensieri acuti limpidi e creativi. Dona a me i tuoi aspetti positivi.

Vieni a me acqua libera, donami gentilezza e comprensione, forza, tranquillità e indicami le soluzioni ai problemi della vita.
Vieni a me fuoco caldo e rovente ed illumina la mia strada, aiutami a vivere e ad amare, a difendere la verità e superare le prove.
Vieni a me terra ricca ed umida, i tuoi doni di pace e di gioia concedimi, la tua stabilità infondimi e che il prossimo io sia sempre in grado di aiutare.
AKASHA, tu che detieni la chiave di ciò che io sarò, equilibria in me gli altri elementi affinchè io possa, sotto la tua guida luminosa, trasformare la mia vita."


Restate per qualche secondo in silenzio pensando e visualizzando ciò che volete chiedere e ottenere dagli elementi come se, tutto ciò che desiderate, fosse già li nelle vostre mani o materializzato nella vostra vita. Scrivete quindi il desiderio, conciso ed esposto in poche frasi, su di un pezzetto di carta. Leggete quanto scritto ad alta voce, o sussurratelo, per tre volte consecutive poi bruciate il foglietto prendendo il fuoco da ogni candela. Fate estinguere la fiamma della carta in un contenitore di rame che metterete al centro del Pentagramma di candele ( fatelo abbastanza grande il cerchio di candele in modo che possa contenere il bracerino o il piccolo calderone e per far si che non possiate scottarvi ). Le candele devono consumarsi completamente. Quando le candele si saranno spente tutte quante ringraziate per l'aiuto che vi verrà dato. Ringraziate con il cuore, con le parole e con la mente. Tutti i residui del rito vanno sotterrati ai piedi di un albero.

Corrispondenze utili per assicurarsi la protezione di questi spiriti :

ELEMENTO FUOCO
Punto Cardinale: sud
Stagione: estate
Ora del Giorno: pomeriggio
Metalli: oro e ottone
Segni zodiacali:
ariete, leone, sagittario
Colori: rosso e giallo oro
Pietre: rosso ardenti come il rubino
Spiriti Elementali: salamandra
Luoghi naturali:
deserto, campagna assolata, un vulcano, un grande fuoco.
Strumento: bacchetta
Agiscono su: potere, passione, coraggio, determinazione, creatività
ELEMENTO ACQUA
Punto Cardinale: ovest, il tramonto del sole
Stagione: autunno
Ora del Giorno: crepuscolo
Metalli: mercurio
Segni zodiacali: Pesci, Cancro e Scorpione
Colori: blu
Pietre: acquamarina
Spiriti Elementali: ondine o ninfee
Luoghi naturali:
oceano, fiumi, laghi, paludi e pioggia
Strumento: calderone o calice
Agiscono su: le purificazioni, le emozioni, il coraggio, la fantasia, l'amore







Builder Web ©BETHE-Mail Contact DarkMaster BethStregaHome PageIndex